30 giugno 2016

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Voglia di leggerezza visto il caldo che opprime in città?
Il cinema ci viene incontro con una manciata di commedie che leggerezza promettono, e molto probabilmente mantegono.
Via allora ai consigli per la visione:

Il Piano di Maggie
Greta Gerwig, Ethan Hawke, Julianne Moore nella New York più leggera di una commedia romantica.
Come resistere? Impossibile.
Trailer
American Ultra
La coppia Jesse Eisenberg-Kristen Stewart si riforma, in veste di giovani americani che abbondano con le droghe.
Tutto cambia quando lui ricorda di essere un agente della CIA e deve tornare in azione.
Si ride.
Trailer
Cattivi Vicini 2
Torna anche la coppia di vicini amici/nemici formata da Zac Efron e Seth Rogen, questa volta alle prese con una confraternita al femminile che si trasferisce nel quartiere, capitanata da Chloë Grace Moretz.
Risate facili e politically scorrect.
Trailer
My Bakery in Brooklyn - Un Pasticcio in Cucina
Altra commedia made in USA che promette leggerezza e zucchero.
Due cugine sono infatti eredi di una pasticceria, e dovranno unire le forze e gli sforzi per farla tornare ai successi di un tempo.
Trailer

La Battaglia degli Imperi - Dragon Blade
Kolossal americano che fa scontrare cinesi e romani. Immancabile Jackie Chan, affiancato da Adrien Brody e John Cusack.
Aria di flop e di vecchia americanata .
Trailer

A Girl Walks Home Alone at Night
Arriva dall'Iran questo horror in b/n pieno di fascino che ha già conquistato la blogosfera.
Messi da parte paure e ritrosie, lo vedrò.
Trailer

Tokyo Love Hotel
Due fidanzati in crisi, un hotel a ore in cui lavorare, l'incontro con una prostituta al suo ultimo giorno di lavoro.
È la Tokyo decadente quella che ci mostra Ryuichi Hiroki, in un film che non riesce ad attirare.
Trailer

Ratchet & Clank
Basato sull'omonimo videogioco per playstation, arriva al cinema questo film di animazione di serie B giusto per accontentare anche i più piccoli.
Trailer

29 giugno 2016

Microbo e Gasolina

Andiamo al Cinema

Non si può che dirgli "Bentornato".
Sì, bentornato Michel Gondry!
Il piccolo genio francese, il regista per cui l'aggettivo visionario è d'obbligo, è tornato.
Dopo qualche scivolone, dopo film che racchiudevano buone idee, buoni spunti di partenza e prodigi di regia e di scenografia non da poco, Gondry torna, con una favola all'apparenza lieve, ma che dentro ha tanto cuore.
Perchè sì, Gondry è il regista di Se mi lasci ti cancello, ma come ho scritto nella mia tesi (proprio nell'introduzione, non serve star lì a leggerla tutta, tranquilli), guardando il confuso Be Kind Rewind prima, il troppo pretenzioso L'arte del sogno poi, e visti gli anni passati posso aggiungere anche il troppo pesante, troppo strano Mood Indigo, non era lui a fare la differenza in quel capolavoro, era la sceneggiatura scritta da Charlie Kaufman.
La sceneggiatura, la costruzione del film e i dialoghi sono così sempre stati ai miei occhi il tallone d'Achille di Gondry: la sua ricerca estetica, le sue trovate d'artista, portavano a film ricchi di spettacolo ma poveri di struttura.
Così non è, o almeno non del tutto, per Microbo e Gasolina.

28 giugno 2016

Game of Thrones - Stagione 6

Quando i film si fanno ad episodi
[Presenti SPOILER]



Aiutami a dire epicità.
Ci sono volute un paio di stagioni di stallo, sempre belle, sempre appassionanti, ma diciamo la verità: come negli scacchi, le pedine si muovevano, piano piano, a formare uno schema che finalmente sta per esplodere.
E qui, inizia ad esplodere, facendo presagire ancora più fuochi e ancora più scintille per il prossimo anno.
Ma non corriamo troppo, rimaniamo qui, ancora a bocca aperta di fronte alla grandezza degli ultimi due episodi, a tornare indietro con la mente a quell'inizio un po' così, ancora lento, ancora a tratti noioso, con la domanda sulla bocca di tutti per un anno intero ad aspettare una risposta: Jon Snow resusciterà?
Il rischio spoiler ormai non c'è più, e la risposta è sì, Jon Snow per via di una strega rossa che perde ai nostri occhi ogni avvenenza, uscirà dalla morte, e guiderà una guerra.



27 giugno 2016

Lost - Stagione 5

La stagione più strana?
Probabilmente.
La stagione più assurda?
Anche.
Ma non per questo una stagione minore.
Quelli che consideravo come pecche anni or sono, sono diventati adesso punti di forza: viaggi nel tempo, paradossi temporali, fenomeni fisici e forze naturali e sovrannaturali.
Insomma, pane per i miei denti, che agli anni da umanista del liceo, sto facendo seguire anni di passione per la scienza.
E Lost sembra accontentare entrambe le mie nature.

Biglietto, Prego! - Il Boxoffice del Weekend

Estate terreno fertile per l'horror?
Visto il primo posto quasi a sorpresa di The Conjuring, sì.
Certo, di sfidanti agguerriti non ce n'erano, e l'incasso totale non supera nemmeno la soglia del milione, ma tant'è che gli uccellacci cattivi scendono già in seconda posizione, mentre i maghi di Now you see me 2 resistono e completano il podio.
Uniche altre new entry in classifica, l'americanata buonista Mother's Day e lo spagnolo Kiki e i segreti del sesso.
Fuori, tristemente, il bellissimo La canzone del mare.


I dettagli:

26 giugno 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Oggi apriamo e chiudiamo la rubrica di news con due registi sempre più infanticabili.
Di Weightless al momento si conosce solo il cast stellare che lo compone e che comprende Michael Fassbender, Natalie Portman, Ryan Gosling, Christian Bale, Rooney Mara e Cate Blanchett, ma Terrence Malick uscito da anni di inattività, ha già un altro progetto in agenda, Radegund.
Un film storico, ambientato nella Germania del 1943, che racconterà la tragica vicenda di Franz Jägerstätter, austriaco che si rifiutò di unirsi all'esercito nazista e che venne giustiziato.
Nel 2009, Papa Benedetto XVI lo beatificò.
Il racconto è molto diverso rispetto a quello a cui il regista c'ha abituato negli ultimi anni, anche se nelle sue mani tutto potrebbe succedere.
Ad avere il ruolo del protagonista, l'attore tedesco August Diehl, già visto in Bastardi senza gloria.

25 giugno 2016

Tutti Vogliono Qualcosa

Andiamo al Cinema

Primi giorni di Università.
In America.
Anche in questo caso è bene specificarlo, perchè l'Università, pardon, il campus, in America è tutta un'altra cosa.
Piccolo trasloco da fare, le scatole, i dischi, i ricordi di casa, l'incontro con le altre matricole, spacconi ma sotto sotto timidi e intimoriti come te, lo scontro con i più grandi, i loro scherzi, le loro iniziazioni, la divisione dei gruppi.
Così vanno le cose oggi, così andavano le cose già nel 1980.
A cambiare sono ancora una volta gli stili, la musica, con i gruppi, i clan che si dividono tra gli artisti e gli sportivi, tra gli amanti della musica soul e quelli del country, fino al punk.

24 giugno 2016

La Vita è un Sogno - Dazed and Confused

Once Upon a Time -1993-

Ultimo giorno di scuola.
In America.
La specifica va fatta, perchè se è l'ultimo giorno di scuola in America, tutto cambia.
C'è il fortunato i cui genitori partono che organizza la festa di fine anno in casa, c'è l'allenatore di football che tallona i suoi atleti perchè non si perdano dietro cattive strade, cattive compagnie, c'è soprattutto l'iniziazione delle future matricole, con codici accettati bene o male dall'intera società, e poco importa se l'umiliazione è fisica e psicologica, se ragazzini che escono dalle media devono ascoltare e obbedire, devono subire piccoli e grandi soprusi, devono essere picchiati.
Siamo in America.
Così vanno le cose, oggi, come ieri, per la precisione nel 1973.

23 giugno 2016

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Non si risparmia la distribuzione italiana, cercando di riempire il vuoto della stagione raccattando un sacco di titoli vecchi e da Paesi insospettati.
Spagna e Messico sono da tenere d'occhio, e in mezzo a tanti film minori, l'animazione irlandese è quella da non farsi scappare.
Andiamo con i consigli!

La Canzone del Mare
Arriva con quel paio di anni di ritardo, e in piena bassa stagione, ma fatevi del bene: andate a vedere questo gioiellino di film.
Per saperne di più, leggete QUI
The Conjuring 2
L'estate è terreno fertile per gli horror, e qui, anche se il tema della possessione è sempre quello, anche se siamo davanti ad un sequel, qualcosa di buono sembra esserci.
Merito anche della presenza di Vera Farmiga e Patrick Wilson.
Il Trailer di paura ne fa parecchia, anche se forse rivela troppi "momenti chiave".
Jem e le Holograms
Pur avendo visto e amato il cartone in tenerissima età, non sentivo il bisogno di un suo adattamento al grande schermo.
Il rischio trash è altissimo.
Trailer
Mother's Day
Garry Marshall riunisce in un sol film Jennifer Aniston, Kate Hudson e Julia Roberts, per parlare di amore, maternità, famiglia.
Operazione decisamente buonista e decisamente fuori tempo per essere apprezzata.
Trailer
Kiki & i Segreti del Sesso
Dalla Spagna, un caliente film che racconta cinque diverse storie di donne alle prese con il sesso e le sue perversioni.
Adatto alla stagione.
Trailer

Cinque Tequila
Arriva dal Messico invece, l'avventura di tre 80enni, che partono verso un museo per realizzare il sogno del loro amico da sempre, appena morto.
Da tenere d'occhio.
Trailer

Güeros
Sempre dal Messico, un altro viaggio, quello che porta il complicato adolescente Tomas a Città del Messico per vivere con il fratello, ma anche quello per cercare di conoscere il cantante Epigmenio Cruz, ricoverato in ospedale.
Da tenere d'occhio pure questo.
Trailer

I miei giorni più belli
Fermato all'aeroporto e sospettato perchè omonimo di un rifugiato morto in Australia, Paul spiega ad un funzionario tutta la sua vita, ripercorrendo gli anni più felici dell'adolescenza.
Ai francesi una possibilità gliela si dà sempre.
Trailer

Segreti di Famiglia
Un padre e i suoi due figli devono fare i conti con la morte improvvisa della loro moglie e madre, apprezzata fotografa di guerra.
La regia è del svedese Joachim Trier, alla sua prima opera in lingua inglese, il cast comprende Isabelle Huppert e Jesse Eisenberg.
Promette bene, ma promette anche una serietà un po' poco estiva.
Trailer

Passo Falso
Ancora Francia, questa volta con un thriller di guerra.
Un soldato è intrappolato sopra una mina, mentre una donna è ostaggio di corrieri della droga.
Troppo.
Trailer
Un Mercoledì di Maggio
Purtropo siamo in giugno, e di film così radical-chic dall'Iran non se ne ha così voglia.
Spiace.
Trailer

Lo Scambio
La Sicilia del 1995, tra poliziotti che indagano, e mafia che uccide.
Amatorialità ne abbiamo.
Trailer

22 giugno 2016

The Driftless Area - Niente Cambia, Tutto Cambia

E' già Ieri -2015-

Anton Yelchin.
Bastava il suo nome per fare da garanzia a film sconosciuti, a piccole commedie romantiche che si dimostravano essere piccoli gioellini, storie semplici, fitte di dialoghi e complicità, indie al 100%.
La sua morte, domenica, tanto assurda e sfortunata quanto improvvisa, mi ha colpito come se ad andarsene fosse qualcuno che conoscevo bene, perchè Anton, visto crescere sul grande e sul piccolo schermo, visto conquistare nonostante il suo fascino diverso, il suo fisico diverso, le più belle bellezze dello star system, era come se lo conoscessi bene.
Che poi, io, in quel sorriso timido, in quella postura altrettanto timida e rachitica, in quegli occhi azzurri e in quei capelli dalla strana attaccatura, ci vedevo un gran bel ragazzo, e le capivo, oh se le capivo, Jennifer Lawrence, Felicity Jones (Like Crazy), Alexandra Daddario (Burying the ex) e Berenice Marlohe (5 to 7).
E ora, capisco anche Zooey Descanel.

21 giugno 2016

Orphan Black - Stagione 4

Quando i film si fanno ad episodi

Se non sai più come andare avanti, guarda indietro.
Si saranno detti questo gli sceneggiatori di Orphan Black, che dopo delle prime stagioni scoppiettanti, si erano arenati sul progetto Castor lo scorso anno.
Poco l'appeal, poco il divertimento.
Si salvavano giusto le peripezie della casalinga disperata Alison e la bravura ormai straripante di Tatiana Maslany.
Questa volta, a salvarsi sono le indagini sopra le righe ma che sanno andare a segno dell'estetista Krystal, mentre la bravura è ovviamente la stessa, con due cloni da aggiungere alla lista degli accenti e dei modi di cui la Maslany è capace: il primo, Beth di cui ora scopriamo gli ultimi giorni, l'altro, l'enigmatica MK che proprio dai giorni con Beth sbuca.
Dove sia stata finora, perchè non abbia aiutato le sue sestra prima, non ci è dato saperlo.

20 giugno 2016

Calendario Serie TV - Estate 2016

Anche se il meteo sembra dire il contrario, l'estate è alle porte.
E se un tempo anche le serie TV andavano in vacanza, ultimamente vecchie e nuove produzioni ci tengono compagnia.
Se tra le vecchie molte sono passate ai fasti autunnali, a prendere il loro posto sono produzioni che vuoi per attori, vuoi per gli autori, sono decisamente da tenere d'occhio.
E allora, via! Agenda e penna alla mano segnatevi tutte le date, tutti i titoli:

Ricominciano

Unreal - Stagione 2
6 giugno
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Another Period - Stagione 2
15 giugno
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Aquarius - Stagione 2
16 giugno
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Ray Donovan - Stagione 4
26 giugno
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Sex&Drugs&Rock&Roll - Stagione 2
30 giugno
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Mr. Robot - Stagione 2
13 luglio
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:



Looking - film TV conclusivo
23 luglio
Dove eravamo rimasti

You're the Worst - Stagione 3
31 agosto
Dove eravamo rimasti


Fanno il loro esordio

Outcast - 3 giugno
Dal creatore di The Walking Dead, Robert Kirkman, un'altra serie spaventosa e dal grosso fattore additivo.
Questa volta, dagli zombie si passa alle possessioni demoniache.
Già iniziata da qualche settimana, e già un successo.

Feed the Beast - 7 giugno
Definito il nuovo Breaking Bad per l'accoppiata che preseta: un buono che però può scattare e cambiare, un cattivo per quello che assume, l'alcool. Insieme aprono un ristorante, e non sarà facile gestirlo, soprattutto con la corruzione e la mafia alle spalle.
Il David Schwimmer di Friends torna alla grande, con lui Jim Sturgees.

Animal Kingdom - 14 giugno
Dall'omonimo film del 2010, il difficile inserimento di un ragazzino orfano nella famiglia materna, clan mafioso e matriarcale.
Tanti muscoli, ma anche tanti segreti.

American Gothic - 22 giugno
La serie segue l'altolocata famiglia degli Hawthorne, il cui patriarca, appena morto, si è rivelato essere un serial killer.
I figli vengono sospettati come complici, mentre altri segreti devono essere scoperti.
Cast di vecchie conoscenze con Justin Chatwin (Shameless), Anthony Starr (Banshee), Virginia Madsen.

Dead of Summer - 28 giugno
Operazione nostalgia, con una serie dalle tematiche horror ambientata in un campeggio estivo negli anni '80.
Scritto dalla coppia Kitsis/Horowitz già autori di Lost, da cui riprendono Elizabeth Mitchell.

Stranger Things - 15 luglio
Netflix produce 8 episodi dalla durata di un'ora ciascuno sulla scomparsa nel nulla di un bambino in Indiana.
Anche se il tema è tutt'altro che nuovo, la presenza di Winona Ryder accende l'interesse.

The Get Down - 12 agosto
Arriveranno in piena estate i primi 6 episodi della serie firmata Baz Luhrmann che racconta la nascita dell'hip-hop del funk e della disco nella New York in bancarotta degli anni '70.
Produce Netflix.

Biglietto, Prego! - Il Boxoffice del Weekend

Siamo sempre qui a dire le stesse cose: i filmoni di punta si alternano al primo posto, ma gli incassi colano a picco.
E mai come questa settimana, con gli uccellacci cattivi che dominano la top10 riuscendo ad andare oltre il milione, mentre un abisso li distanzia dagli altri, in particolare dai maghi di Now you see me 2 e Conspiracy che completano il podio.
Unica altra new entry è il Tutti vogliono qualcosa di Linklater, distribuito non proprio benissimo e che si ferma in nona posizione.
In attesa di risvolti più positivi, si può gioire de La pazza gioia che zitta zitta arriva ai 5 milioni di incasso totale.


I dettagli:

19 giugno 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Tante notizie al femminile per questa domenica di giugno.
Si parte con Nicole Kidman che dopo un periodo di pausa e di stop dal botulino sembra tornata in ottima forma.
Lo confermano le scelte che si aggiungono alla sua agenda, la prima, che la vede condividere la scena con Colin Farrell nel prossimo film di Yorgos Lanthimos, The killing of the Sacred Deer di cui si è parlato anche la settimana scorsa.
La seconda, invece, riguarda il piccolo schermo, con l'attrice pronta ad entrare nella seconda stagione di Top of the Lake. La serie diretta da Jane Campion non perde la protagonista Elisabeth Moss, ambientando i nuovi episodi a quattro anni di distanza dal primo ciclo.

18 giugno 2016

No - I Giorni dell'Arcobaleno

E' già Ieri. -2012-

Ci sono voluti due film (facciamo tre se contiamo anche quel poco convincente de Il Club), ma alla fine Pablo Larraìn ce la fatta a conquistarmi.
Ci voleva un Gael Garcia Bernal, o ci voleva una storia dal respiro più ampio, meno stretta attorno ad un personaggio squallido.
Dopo aver raccontato l'inizio del regime di Pinochet attraverso l'uomo che si ritrovò ad assistere all'autopsia di Allende (Post Mortem), dopo averne raccontato gli anni più bui attraverso omicidi senza coscienza e fantasie in cui rifugiarsi (Tony Manero),  il regista decide di raccontare la fine di quella dittatura, attraverso quel referendum, imposto a forza dall'esterno, che vide il partito del No avere la meglio.
Per farlo, si concentra ancora una volta sul singolo, in particolare sul giovane pubblicitario René Saavedra (ispirato ad Eugenio García), rientrato da poco in Cile, che gli anni più duri li ha solo sfiorati.

17 giugno 2016

Post Mortem

E' già Ieri -2010-

Sbagliare è umano, perseverare è diabolico.
Me lo dico da sola.
Non contenta di aver visto un film imbruttente e squallido come Tony Manero, pur sapendolo già brutto e squallido, mi sono vista anche Post Portem, stesso regista, stesso attore protagonista, stesso risultato: brutto e squallido.
Se più o meno, lo devo ancora capire, visto che tra i due è davvero una bella gara.
Siamo ovviamente ancora in Cile, questa volta non solo negli anni '70 di Pinochet, ma nel momento stesso del colpo di Stato che portò alla morte Salvador Allende.
Militari ad ogni angolo di strada, riunioni segrete, vicini da spiare o da nascondere, omicidi facili da compiere come da occultare.

16 giugno 2016

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Estate alle porte = voglia di leggerezza?
Questa volta i distributori ci hanno ascoltato, e a parte una Cruz morente e del buonismo di troppo, si respira aria di film scanzonati ma non troppo tra college movie e riunioni di famiglia.
Insomma, manca il filmone di punta, ma va bene anche così.

Tutti Vogliono Qualcosa
Sequel-non sequel di La vita è un sogno, il nuovo film di Richar Linklater ci riporta agli anni della scuola ma questa volta negli 80's.
Lo si vede, ovviamente!
Trailer
Ma Ma
Penelope Cruz torna grande protagonista, nei panni difficili di una donna, madre single, malata di cancro.
Se l'estate chiama leggerezza, qui siamo dalle parti di un dramma strappalacrime che sa però di pesante.
Nì.
Trailer
Laurence Anyways
Arriva giusto con 4 anni di ritardo il terzo film firmato Xavier Dolan.
Pur essendo fuori dal mio personale podio, la visione la merita tutta
Leggi QUI
Angry Birds
Direttamente da un'app per smartphone, al grande schermo del cinema.
Gli uccellacci arrabbiati contro dei simpatici maialini verdi diventeranno senza troppi dubbi i nuovi minions, adatti a piccoli e a grandi che non stan troppo a guardare alla trama.
Io, snob quale sono, passo.
Trailer
Gli Invisibili
Richard Gere nei panni di un barbone dal cuore d'oro.
Aria di americanata buonista come non mai.
Per visione senza pretese.
Trailer
Conspiracy - La Cospirazione
Anthony Hopkins e Al Pacino protagonisti di un thriller che però non promette nulla di nuovo o di esaltante.
Altra visione senza pretese.
Trailer
La Casa delle Estati Lontane
Tre sorelle tornano in Israele per vendere la casa del padre dove hanno trascorso anni felici. Dovranno ovviamente fare i conti con il passato.
Odore di radical-chicchismo ma senza troppa pesantezza.
Trailer
The Boss
Melissa McCarthy, Una mamma per amica a parte, non mi sta simpatica.
Colpa anche dei film caotici e non troppo divertenti di cui è protagonista. Proprio come questo.
Trailer
Calcolo Infinitesimale
Infinitesimali sono le possibilità di questo film di arrivare davvero nelle sale.
E visto il Trailer, per fortuna.

15 giugno 2016

Tony Manero

E' già Ieri -2008-

Me lo chiedono e me lo chiedo spesso: "Perchè guardare un film che imbruttisce, che fa star male, che già sai sarà pesante?"
Bella domanda.
Così bella che durante la visione di Tony Manero me la sono posta almeno una decina di volte.
Una sola risposta non c'è, a volte un film che già si sa sarà pesante, brutto (nel senso di imbruttente), lo si guarda per curiosità, per cercare di capire perchè in tanti l'hanno giudicato così, o semplicemente perchè quel brutto a volte serve, e non solo per far capire meglio la bellezza, ma anche per far capire un certo periodo storico, per dire.
La pesantezza, pure, può nascondere la bellezza, può nascondere lezioni di cinema, di storia, di emozioni.
E Tony Manero?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...