20 marzo 2017

Calendario Serie TV - Primavera 2017

La primavera è alle porte, e come da tradizione, si mettono in agenda nuove serie TV da seguire.
Ma quale sole, quali fiori da osservare? Il divano chiama, grazie a graditissimi ritorni e soprattutto novità tutte da scoprire.
Ecco quali segnare:

Nuovi Inizi

The Americans - Stagione 4
7 marzo
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Love - Stagione 2
10 marzo
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Hand of God Stagione 2
10 marzo
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Prison Break - Il Ritorno
4 aprile
Cosa ci aspetta:


Doctor Who - Stagione 10
15 aprile 
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


The Leftovers - Stagione 3 (e ultima)
16 aprile
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Veep - Stagione 6
16 aprile
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Fargo - Stagione 3
19 aprile
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Unbreakable Kimmy Schimdt - Stagione 3
19 maggio
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Twin Peaks - Il Ritorno
21 maggio
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


House of Cards - Stagione 5
30 maggio
Dove eravamo rimasti
Cosa ci aspetta:


Orphan Black - Stagione 5 (e ultima)
10 giugno
Dove eravamo rimasti

Fanno il loro esordio



Feud - 5 marzo
Ryan Murphy ci dà dentro con le serie antologiche e questa volta punta i riflettori sulle grandi diatribe storiche. Si parte con la rivalità tra Joan Crawford e Bette Davis, con due interpreti d'eccezione come Jessica Lange e Susan Sarandon. Trash presente.


Iron Fist - 17 marzo
Ultimo arrivato in casa Netflix, il supereroe dal pugno di ferro interpretato da Finn Jones.
Nel cast anche Rosario Dawson.


Shots Fired - 22 marzo
Presentato al Sundance, la serie con Helen Hunt racconta il processo a seguito di una sparatoria nel North Carolina. Tema: il razzismo.


Tredici - 31 marzo
Arriva finalmente la serie Amazon tratta dal romanzo di Jay Asher.
I tredici motivi del titolo sono quelli che hanno spinto una giovane liceale al suicidio. Il ragazzo che ne era innamorato, indagherà.


American Gods - 30 maggio
Attesissima, la serie tratta dal romanzo di Neil Gaiman e adattata da Bryan Fuller.
Le aspettative sono altissime.


I Love Dick - 12 maggio
Jill Solloway mette da parte Transparent e confeziona un'altra comedy per Amazon tratta dal romanzo autobiografico di Chris Kraus. Con Kathryn Hahn e Kevin Bacon.





Inizieranno anche le comedy Imaginary Mary (29 marzo) con Jenna Elfman che ritrova la sua amica immaginaria dell'infanzia nel bel mezzo di una crisi amorosa, Famous in Love (18 aprile) che mescola drama e giallo, protagonista Bella Thorne, giovane che trova la sua occasione a Hollywood dopo che l'attrice prescelta si suicida, Girlboss (21 aprile) altra comedy Netflix prodotta da Charlize Theron e con Britt Robertson, sempre su Netflix il film Dear White People (28 aprile) si fa seriale e infine Downwards Dog (17 maggio) con la Allison Tolman di Fargo, qui così dedita al lavoro da dimenticare il suo cane, che si fa ricordare distruggendole quotidianamente casa.

Dall'Inghilterra, arrivano invece le miniserie Harlots (29 marzo) ambientato in un bordello del XVIII secolo in cui una madre cerca di crescere come può le figlie, Guerilla (16 aprile) che mescola amore e politica, con Idris Elba e il John Riley di 12 anni schiavo alla sceneggiatura, e per finire Anne (12 maggio), ovvero la trasposizione di Anna dai Capelli Rossi, che prima di essere un anime, era un romanzo di Lucy Maud Montgomery.

8 commenti:

  1. Sarà un'altra stagione davvero piena e incasinata, dove sicuramente sarà difficile essere in pari ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficilissimo, ma mi sono riproposto di scegliere con cura cosa seguire visto il poco tempo a disposizione. Ce la faremo!

      Elimina
  2. Twin Peaks ovviamente su tutte!

    Poi c'è tanta altra roba. Credo valga la pena puntare soprattutto su The Leftovers, American Gods, Kimmy Schmidt e sperare in qualche sorpresa positiva...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche sorpresa ci sarà, che ogni volta mi perdo serie per strada in questo calendario, ma le vecchie conoscenze sono ovviamente le più attese ;)

      Elimina
  3. Quante cose. Sono preparato solo su Feud, che mi piace moltissimo. Poi ho sempre adorato Baby Jane, rivisto proprio in questi giorni, quindi il retroscena mi incuriosisce. Anche se la Sarandon se la mangia in un boccone la Lange, questa volta. American Gods è un'altra che ha la priorità, ma vorrei recuperare prima il romanzo. Di Iron Fist ho visto il pilot ma mi fermo lì: non è noiosa, anzi, però per essere una serie Netflix fa troppo il verso a quegli eroi bellocci e incapaci della CW.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Feud è lì, che in questi giorni troppo corti non trova il suo spazio e soprattutto non trovo la voglia di iniziarlo. Vedremo andando avanti con il trasloco.
      Iron Fist -così come gli altri supereroi Netflix- non lo guarderò, non fanno per me, e se non mi ha convinto David Tennant, non ce la farà questo ennesimo belloccio ;)

      Elimina
  4. Tanto hype per il ritorno di Twin Peaks! E il cliffanger di Kimmy da' l'idea che ne vedremo delle belle con il reverendo, Jon Hamm rules!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta che Kimmy abbia un decimo della genialità delle prime stagioni, e sarà un altro successo.
      Con Twin Peaks sono indietro con il recupero, scoperto Bob ogni volta mi ammoscio.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...