2 maggio 2017

Legion

Mondo Serial

Ciao, mi chiamo Lisa e ho un problema.
Non riesco ad apprezzare, anzi, a vedere i film Marvel. Diciamo pure tutti i film e tutte le serie TV con i supereroi.
Ho un problema, anzi, più di uno: sono snob, e dal cinema cerco altro. Cerco più di effettoni speciali, di lunghe scene di azione, di frasi ad effetto e di sceneggiature con dialoghi non certo sopraffini. Cerco l'esatto contrario, ad essere onesti.
Tant'è che i film sui supereroi al cinema li evito come la peste, pur felice che riescano a richiamare orde di fan che fanno felici le casse dei multisala e non solo.
E pure le serie TV supereroistiche, con un approccio diverso, più ricercato, non riesco ad apprezzarle.
C'ho provato con Daredevil, richiamata da un piano sequenza da brividi, ma niente, mi sono annoiata.
E se nemmeno David Tennant mi ha spinto a vedere Jessica Jones, il tutto è ben radicato, no?
Ve l'ho detto, ho un problema.



Ho un altro problema, ho un'anima indie con cui è difficile convivere.
Perché da indie-inside, mi piacciono le cose poco conosciute, nascoste, mi diverto a ricercarle, scoprirle, amarle.
Difficile conviverci se qualcosa che mi piace, diventa popolare, diventa trend topic in ogni dove e mi si sento un po' smarrita, un po' tradita da quella nicchia di cui facevo parte, ora diventata bene comune.
È una battaglia continua, insomma, tra l'essere felici dell'unanime consenso, e l'aver paura di questo unanime consenso proprio per quell'essere snob di cui sopra.


Ora, come fare se una serie Marvel, una serie su supereroi -per quanto molto sui generis, fiu, sospiro di sollievo- una serie unanimemente riconosciuta come cult, come capolavoro, finisce per piacere pure a me, Lisa, che ho un problema, anzi, più di uno?
Finisce che ai miei problemi, se ne aggiunge un altro.
Ma lo dico, sono pronta: Legion è piaciuto da matti pure a me.
E l'espressione non è usata a caso.
In quell'universo strano, folle, in quegli anni '70 che anni '70 non sono, iconici, in quei protagonisti non bellissimi, ma bravissimi, in quella trama che definire intricata è un eufemismo, in quella colonna sonora d'annata e stupenda, c'ho sguazzato di gusto.


Mi salva un particolare, forse, dall'omologazione più completa che tanto mi spaventa, mi salva che quel pilot tanto osannato, mi ha appesantito a tratti gli occhi. Scusate, sarà stata la stanchezza, o la lunghezza, il genio, la follia, li ho visti tutti, ma Legion la serie per me ha iniziato a ingranare poi, quando la struttura si è delineata, quando i superpoteri, o mutazioni genetiche di David sono state spiegate, quando i cattivi sono usciti allo scoperto e la battaglia è iniziata.
Mi ci vuole rigore, mi ci vuole uno scopo, oltre al continuo sbandare, cosa posso farci? È un altro dei miei problemi.
Sta di fatto che il risultato non cambia, che l'amore impossibile tra David e Syd mi ha coinvolto, che la regia che di voli pindarici ne fa a iosa mi ha esaltato, che tutti i personaggi, anche i secondari, mi hanno convinto, che i colpi di scena mi hanno lasciato a bocca aperta così come i tanti riferimenti alla musica, al cinema, che Dan Stevens prezzemolino mi sembra distante anni luce da Downton Abbey e che Aubrey Plaza è fenomenale.
E quindi sì, ho un problema, ma alla fine è davvero un problema aver apprezzato, amato, divorato, Legion?


6 commenti:

  1. Il pilot mi era piaciuto, sì, ma non abbastanza da proseguire. Lo avevo trovato troppo denso, quasi pesante.
    Magari mi torna la voglia, non so. Proprio ora che stanno mettendo qualche film interessante...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti dissi, io al pilot ho preferito gli episodi finali, dove c'era più struttura, per quanto contorta. Film ne sono arrivati all'improvviso, ma le serie stanno già andando in vacanza...

      Elimina
  2. Ciao Lisa, io ho lo stesso problema con i film Marvel.
    E pure io ho apprezzato Legion.
    Solo che a me ha convinto più che altro il pilot, e poi con gli episodi successivi invece ho rischiato di perdermi in più di un punto. Sarà che la trama si è fatta persino troppo intricata...
    Comunque nel complesso una serie notevole, più a livello di regia che di storia, e parecchio superiore ai soliti film Marvel. Esilarante Deadpool a parte... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, benvenuto in questo centro ascolto. La pulce Deadpool continua a sussurrarmi nell'orecchio, ma ho un problema difficile da mettere da parte nonostante questa eccezione televisiva.

      Elimina
  3. Sono ancora a metà della stagione, ma mi sta succedendo la stessa cosa che provai con Mr. Robot.
    Tanta noia.
    E tanta spocchiosità.
    Per ora, bocciatissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche speranza c'è ancora, io la noia e la stanchezza le ho sentite proprio nella prima parte, poi tutto ha trovato un senso e un obiettivo e ho iniziato a ingranare, stiamo a vedere cosa succede a te :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...