25 giugno 2017

La Domenica Scrivo - Ikea

Cambiare casa significa per forza di cose passare all'Ikea.
Che ci provi tu, memore delle esperienze passate, a farne meno, ma è più forte dei piccoli negozi, dell'internet e degli acquisti on line, un giro all'Ikea lo si deve fare.
E ci provi, ancora, a dire che ti serve poco, che bastano quei due o tre oggetti che hai in lista, ma te ne esci con il bagagliaio della macchina carico e fortunatamente abbastanza ampio da accogliere quanto comprato.
È che ti frega, l'Ikea.

24 giugno 2017

You Instead (Tonight You're Mine)

E' già Ieri -2011-

Estate, tempo di concerti e di festival.
Ma lo devo ammettere: non sono una tipa da concerti.
Ci ho provato, in passato, con nomi altisonanti (v. Muse e Radiohead e Mumford and Sons) ma qualcosa non scattava, la scintilla, dell'esperienza unica, dell'emozione dell'irripetibile, non arrivava. Come si dice, il piacere era più nell'attesa che non nel momento stesso.
Qualcosa potrebbe però cambiare, e non solo il partner in crime da portarmi a vedere gruppi e cantanti che adoro -che, bisogna ammetterlo, è fondamentale- ma parlo di esperienza di un festival, perchè un film può aprirti gli occhi, può farti desiderare di essere lì, con i protagonisti.
Nella fattispecie, nel fango, nel rock and roll, nella festa e nella baldoria della Scozia, dove si tiene annualmente il T in the Park.

23 giugno 2017

One Night

Andiamo al Cinema su Netflix

Lui è un famoso fotografo che ha girtato il mondo.
Lei, la moglie, stanca, trascurata, arrabbiata, per un tradimento che c'è stato in una pausa, per un futuro che si immginava più roseo.
Si trovano, non si sa bene come e perchè, si stuzzicano, flirtano, ma sempre a quel tradimento tornano, incapaci di andare avanti e con gli occhi puntati sul passato.

22 giugno 2017

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 22 Giugno

Pochi ma buoni, si dice.
Ma nei fatti, pochi sono i film in uscita, e pochi sono anche i film buoni, su cui si scommette comunque rischiando un po'.
Mettendo da parte giocattoloni che hanno fatto il loro tempo, restano i soliti francesi ed esploratori di bell'aspetto su cui contare.

Civiltà Perdute
L'ossessione di un esploratore verso una magica e fantomatica El Dorado nella foresta amazzonica. Sembra rude, sembra maschio, ma il cast capitanato da Charlie Hunnam e Robert Pattinson fa ben sperare.
Trailer
Transformers - L'ultimo cavaliere
Quinto e quanto mai non richiesto capitolo di una saga che fin dal suo esordio non ho seguito.
Lascio spazio ai fan.
Trailer
Parliamo delle mie Donne
Commedia romantica francese, in cui un impegnato fotografo di guerra, si ritrova fare i conti con le donne della sua vita, ovvero le figlie avute da donne diverse, che gli fanno improvvisamente visita.
Francese il giusto da segnare.
Trailer
The Habit of Beauty
Un altro fotografo protagonista, assieme alla moglie gallerista d'arte. Questa volta siamo sul dramma italiano, il dramma di un incidente d'auto e una tragedia che si fatica a superare.
Con Francesca Neri, anche no.
Trailer
Girotondo
Altra commedia italiana, di confidenze d'amore e di sesso.
Anche no #2.
Trailer

21 giugno 2017

Hello, My Name Is Doris

E' già Ieri -2015-

Ciao.
Mi chiamo Doris.
(CIAO DORIS!)
Ho sessant'anni, ma non me li sento, lavoro in un'agenzia dove faccio la contabile e dove un po' mi prendono in giro e sono la più vecchia. Vivevo con mia madre, in una bellissima casa fuori New York, ora mia madre non c'è più e quest'immensa casa, con tutto quello che contiene, è mia, il mio guscio.
Mi chiamo Doris e sono un'accumulatrice seriale, non riesco a disfarmi di oggetti banali, rotti, ciarpame vario, che accumulo e accumulo nella mia casa, che mio fratello vorrebbe avere.
Leggo romanzi rosa, romanzi d'amore, e fantastico di trovare finalmente anch'io l'adone dei miei sogni.
Quell'adone, ora, ha un nome, si chiama John ed è il nuovo direttore aziendale.
Mi ha preso in simpatia, c'è qualcosa, e allora ho deciso di buttarmi.
Mi chiamo Doris, e a sessant'anni mi sono iscritta a Facebook. Sotto falso nome, con un'altra identità, e così spio e chatto con John, scopro i suoi gusti musicali, vado a concerti di musica elettronica, e nell'imbarazzante mise che porto, conquisto tutti gli hipster, che si sa, vestono come vestivano i miei nonni.
Mi chiamo Doris e ormai, a sessant'anni, la testa e il cuore l'ho perso per il bel John, molto più giovane di me, ma che importa?

20 giugno 2017

Orange is the New Black - Stagione 5

Mondo Serial

Doveva succedere prima o poi, anche il meccanismo più oliato, doveva iniziare a scricchiolare.
Dopo 4 stagioni sempre entusiasmanti, sempre appassionanti, anche OITNB cede il passo.
E lo cede non solo nella sua storia, ma anche nella sua sceneggiatura.
Che se da un lato a Litchfield imperversa una rivolta, un'occupazione della prigione da parte di prigioniere assetate di giustizia, di diritti, di libertà, dall'altra la narrazione à la Lost che ha caratterizzato la serie fin dal suo inizio, ora non ha più senso.
Non trova nemmeno posto in episodi in cui già si conoscono passati e colpe di chi sta dietro le sbarre, e si fanno riempitivi confusi all'interno di un racconto che ha ormai anche troppe protagoniste. Di poche, infatti, importa davvero.
Di molte, invece, ci si deve occupare, in una rivolta che non ha capi, non ha unione, in uno stallo che appesantisce la visione.

18 giugno 2017

La Domenica Scrivo - Lavoro

Volevo scrivere del lavoro, tempo fa.
Volevo scrivere di chi in quella mia casa che ancora casa non è, si è prodigato.
Lo avevo fatto velocemente QUI, ma perchè non cogliere l'occasione in una domenica ancora priva della giusta ispirazione, perché in questa tarda mattinata di relativo riposo prima di ributtarmi nel lavoro, di lavoro non posso parlare più approfonditamente?
Il lavoro nobilita l'uomo, han detto, e hanno apposto sopra un cancello dove lavorare significava in realtà sopravvivere, morendo comunque giorno dopo giorno.
Ma che il lavoro nobiliti l'uomo, al di là delle tragiche connessioni del caso, lo credo anch'io.
Dà un senso, perlomeno, allo svegliarsi, e lo dice una che potrebbe tranquillamente svegliarsi tardi, che si gode le vacanze non facendo nulla, ma in realtà, guardando film, serie TV, leggendo libri o articoli di cui poi scrivere, che -checché se ne dica- io ritengo un lavoro. O almeno il lavoro che vorrei fare, altrimenti non sarei qui tutti i giorni, perfino in questa tarda mattinata domenicale, a battere tasti sulla tastiera.
Che poi il mio vero lavoro, quello che mi mantiene e che mi permette di pagare un affitto prima, un mutuo adesso, sia un altro, è un altro paio di maniche.
Anche quell'altro lavoro, comunque, mi nobilita. Da semplice pittrice estiva di ceramica nell'azienda di famiglia, sono diventata una tuttofare che ha le sue soddisfazioni nel finire un pezzo particolarmente impegnativo e nell'imparare nuove tecniche, e se volete sbirciare e commentare quello che faccio, potete darci un'occhiata QUI.


17 giugno 2017

Bokeh

E' già Ieri. -2017-

Un viaggio da sogno in Islanda, con il quale investire sul proprio futuro di fotografo vintage, e pure su quello di coppia, condividendo bellezze e sogni per 5 giorni.
Un viaggio che si trasforma in un incubo, di quelli silenziosi, quando una mattina ci si sveglia e in giro per l'Islanda non è rimasto nessuno. Nessuno.
Nemmeno il resto del mondo dà segni di vita, con internet non aggiornato, parenti e amici che non rispondono alle chiamate, e il silenzio che regna sovrano.
L'Islanda è loro, di questa coppia, incontaminata e in grado di sostenersi grazie agli impianti geotermici, con supermercati da saccheggiare e negozi di cui godere.
Il resto del mondo è loro, unici sopravvissuti, risparmiati o lasciati indietro.
Ma la solitudine è una brutta bestia, e bussa al cuore con angosce, paure e fragilità.

16 giugno 2017

Nerve

Andiamo al Cinema

Accetti la sfida?
La sfida in questione arriva direttamente sul tuo telefono, con il tuo telefono la devi filmare e condividere, e così guadagnare soldi e punti e visualizzazioni.
Ogni sfida, man mano che si va avanti, diventa più pericolosa e più difficile, e più allettante, ovviamente.
Il meccanismo è semplice, e si basa sulle informazioni condivise via social, sulle proprie paure, sulle proprie preferenze.
Si può lasciare il gioco, si può fallire ovviamente se la sfida non viene completata per tempo. Gioca tutta la città, gioca chi vuole, e chi vuole guarda.
Di tutti i partecipanti, ne resteranno solo due, a sfidarsi nel gran finale.
E allora, accetti la sfida?
O resti a guardare?

15 giugno 2017

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 15 Giugno

Messi da parte per questa settimana i blockbuster da richiamo, si va a scavare e puntare sugli attori, cercando di rimpinguare le casse.
Qualche titolo da tenere d'occhio e che può sorprendere, c'è. O almeno, si spera.

Nerve
La vita e le sfide ai tempi di una tecnologia invasiva. Sceneggiatura che strizza l'occhio a Black Mirror per Emma Roberts e Dave Franco, che passeranno presto da queste parti.
Trailer

Aspettando il Re
Tom Hanks nei panni di un uomo che cerca fortuna e cerca soprattutto di pagare i suoi debiti americani, nelle terra fertile dell'Arabia Saudita.
Aria di dramedy poco incisiva, purtroppo.
Trailer
Una Doppia Verità
Un giovane viene accusato di omicidio, si proclama innocente, la madre lotta per lui, un avvocato misterioso lo difende.
Nonostante la trama e il cast (capitanato da Keanu Reeves e Renée Zellweger) non siamo negli anni '90 ma in uno di quei thriller giudiziari passabili e estivi.
Trailer
Parigi può Attendere
Commedia romantica per la terza età, su una donna in crisi sentimentale che riscopre l'amore in viaggio on the road in Francia.
Cast attempato con Diane Lane e Alec Baldwin, a far da garanzia per le signore in sala.
Trailer

Lady Macbeth
Adattamento del racconto di Nikolaj Leskov, film in costume con un bel misto di lentezza, sangue e sesso che farà felice i radical-chic.
Trailer

Io Danzerò
Biografia tutta francese di Loïe Fuller, creatrice della danza Serpentine e icona del mondo del balletto.
Per appassionati, ma non solo.
Trailer

Corniche Kennedy
Sole, caldo e mare, a Marsiglia. Una scogliera da cui buttarsi e un gruppo di amici da conquistare.
Tratto dal romanzo omonimo della scrittrice Maylis de Kerangal, film di nicchia e francese ed estivo quanto basta.
Trailer

Il Crimine non va in pensione
Idea originalissima per l'esordio alla regia di Fabio Fulco: una banda di vecchietti vuole rapinare una banca per aiutare un'amica in difficoltà economica.
Cast discutibilissimo composto da Stefania Sandrelli, Ivano Marescotti, Gianfranco D'Angelo e Franco Nero.
Anche no.
Trailer

14 giugno 2017

The One I Love

Andiamo al Cinema su Netflix

Una coppia in crisi, lui che ha  tradito, lei che vorrebbe dimenticare e perdonare ma non ce la fa, un terapista sui generis che cerca di aiutarli.
La soluzione, per loro, potrebbe essere un weekend immersi nella natura, nella bellezza, di una villa isolata e ricca di ogni comfort.
Il brivido della scoperta, il brivido di ritrovarsi soli, in un luogo nuovo da scoprire, sembra rimettere in sesto le cose, tornano perfino a fare sesso, a divertirsi.
C'è un problema, però.
Lui, di aver fatto sesso con la moglie dopo mesi, non se lo ricorda.
Ne nasce un litigio.
Si fa poi la pace.
Ma c'è un altro problema.
Lei non ricorda di aver fatto pace, di averlo perdonato.
Che succede in quella villa, in quella dependance nel giardino? Che succede a loro, come coppia?

13 giugno 2017

Prison Break - Stagione 5

Mondo Serial

Viviamo in un momento storico in cui la nostalgia è quanto mai canaglia.
Viviamo di ricordi, e sulla scia di questo sentimentalismo, in TV come al cinema, fioriscono reboot, remake, sequel.
Il più delle volte non richiesti.
Vogliamo parlare della nuova versione di Baywatch?
Vogliamo parlare del ritorno di Enrico Papi e di Sarabanda?
Meglio di no.
Io, preferirei anche non parlare del ritorno di Prison Break, una delle prime vere serie a cui mi sono affezionata, la seconda -dopo Twin Peaks, a proposito di ritorni, ma questa volta necessari e giustificati- ad essere recuperata grazie all'internet, che quando le serie si chiamavano telefilm e passavano su Italia1, in prima o in seconda serata, venivano spostate, rimandate, sospese, facendo perdere la pazienza a chi -come me- doveva programmare il videoregistratore.
Sembra la preistoria.

11 giugno 2017

La Domenica Scrivo - Schermi

Leggo di robot che domineranno la Terra.
E non leggo sceneggiature di b-movie o romanzi di fantascienza trita e ritrita, leggo studi, e opinioni, di chi nella Silicon Valley lavora, di chi* il potere dei robot cerca di arginarlo rendendosi promotore e finanziatore di simili ricerche, per controllarle.
Non leggo di robot servizievoli, di "elettrodomestici", leggo di robot in grado di battere l'uomo, in giochi complicati, come in bluff. Intelligenze che superano quelle degli inventori.

Leggo persone che urlano le loro opinioni, che non parlano con gli altri esseri umani ma ci tengono a far conoscere la loro acida opinione su tutto, che si affidano ai social per curarsi, per inveire contro certe cure, e non so se mi infastidisce di più leggere chi certe cure, certe diete, certe opinioni difficili da digerire le proclama, o chi giorno dopo giorno cerca di urlare più forte contro, creando un caos che fa la felicità di spettatori che perdono tempo prezioso davanti a uno schermo a leggere cose non importanti.

10 giugno 2017

The Stanford Prison Experiment (Effetto Lucifero)

E' già Ieri -2015-

1971.
Università di Stanford.
Un annuncio: cercasi giovani studenti maschi per esperimento psicologico. Compenso di 15 dollari al giorno.
La paga giornaliera, è allettante, i colloqui hanno inizio e con lo svuotarsi estivo dell'Università, quelli che erano gli studi dei professori diventano celle, quello che era un corridoio, il cortile di una prigione.
15 studenti selezionati vengono divisi in due gruppi: le guardie -che nessuno voleva impersonare, troppo antipatiche, troppo faticose- e i prigionieri.
Durata prevista dell'esperimento: 15 giorni.
Durata effettiva dell'esperimento prima di essere chiuso dal professore che l'ha iniziato: 6 giorni.

9 giugno 2017

Synchronicity

E' già Ieri -2015-

Viaggi nel tempo, paradossi temporali, scienza applicata alla vita reale, doppi sé e doppi giochi da prevedere.
Sincronicity aveva tutte le premesse del caso per piacermi, un po' come Endorphine.
Aggiungeteci il fatto di essere entrambi titoli piccoli, poco conosciuti e quindi da scoprire, e l'appeal cresce.
Ma se Endorphine era affetto da una carenza fin troppo evidente di cuore, Sincronicity ne ha un eccesso.
Non che sia un male, per carità, che una bella donna, una bella storia d'amore, fanno sempre il loro dovere all'interno di un film, ma quando questa storia si costruisce su basi veloci, frivole, pure (ovvero fisiche) non tutto torna.

8 giugno 2017

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema dell'8 Giugno

La formula per tutta l'estate sarà questa: un film di punta che si spera possa acchiappare il pubblico, tanti piccoli tappabuchi da evitare o che -se la fortuna ci assiste- potrebbero essere una gradita sorpresa.
Ma se il film di punta è con Tom Cruise, io non ci sto.

La Mummia
Già la prima Mummia e relativi sequel, l'avevo snobbata alla grande per la sua sciatteria e la presenza dell'odiato Brendan Fraser, ora in questo reboot e nuovo universo dark spunta Tom Cruise.
Anche no.
Trailer
Sognare è vivere
Come se la caverà Natalie Portman dietro la macchina da presa? Lo si scoprirà anche se non con troppo entusiasmo, vista la storia biografica che racconta l'infanzia e il passato dello scrittore israeliano Amos Oz.
Trailer
Quando un Padre
Storia strappalacrime di un padre dedito al lavoro che rimette in discussione le sue priorità per la malattia del figlio.
Il cast composto da Gerard Butler, Willem Dafoe e Alison Brie, Alfred Molina, non invita di certo a correre in sala.
Trailer
Sieranevada
A Bucarest una famiglia si riunisce per compiangere il suo patriarca. L'occasione, servirà a riscoprirsi.
Aria troppo radical e di nicchia per la bella stagione.
Trailer
Un Appuntamento per la Sposa
Commedia israeliana che tratta con leggerezza il tema della modernità femminile in una società ancora non pronta ad accettare tutto questo.
Probabile sorpresa della settimana.
Trailer

Due uomini, quattro donne e una mucca depressa
Commedia italiana in esportazione in Spagna, dove si trasferisce un musicista in crisi e si ritroverà a fare da direttore a un coro scalcinato.
Umorismo non di casa.
Trailer

Maria per Roma
Karen di Porto dirige e interpreta la giornata di Maria, che passeggia per le strade della Capitale con il suo cane.
Umorismo non di casa nemmeno qui
Trailer



Teen Star Academy
Peggio di una fiction trita e ritrita della Rai, basta come descrizione?
Vi basti il Trailer allora.

7 giugno 2017

Endorphine

E' già Ieri -2015-

Endorfina
/en·dor·fì·na/
sostantivo femminile

Nome generico di composti chimici organici di tipo polipeptidico secreti dall'ipofisi, con azione simile a quella della morfina ed aventi un importante ruolo come analgesici e nei processi di apprendimento e memorizzazione.

Endorphine
/en·dor·phì·ne/
sostantivo maschile

Film caotico e confuso, difficile da seguire, difficile da capire, difficile soprattutto da apparezzare emotivamente.

E pensare che le premesse per fare furore da queste parti c'erano tutte: fisica quantistica, la percezione soggettiva del tempo, reale e proiezione del reale, sogni rivelatori e sogni ricorrenti.

6 giugno 2017

The Leftovers - Stagione 3

Mondo Serial

All'intensità della prima stagione era succeduta la genialità della seconda, toccando vertici di grandiosità difficili da eguagliare.
Cosa potevamo aspettarci, ora, da quella che era già annunciata come l'ultima stagione?
Il meglio, ovviamente, e il meglio abbiamo.
Trovare una chiusura perfetta era necessario, ma diciamolo subito, non si toccano i vertici passati, li si rasenta, questo sì, ma lì dove la genialità si ripete, l'intensità ha la meglio.
Perché ancora una volta The Leftovers punta i riflettori su chi è rimasto, su chi quel 14 ottobre di ormai 7 anni fa ha perso un pezzo di sé e ora, all'avvicinarsi di un anniversario biblico, si ritrova nuovamente a fare i conti con quel lutto che lutto non è.

5 giugno 2017

Fire Walk With Me - The Missing Pieces

Sono forse l'unica ancora a non aver visto i nuovi episodi di Twin Peaks.
Esatto, nemmeno uno, nemmeno il primo, nemmeno qualche minuto.
Che ci posso fare se il tempo mi manca, se il momento giusto non è arrivato, se soprattutto voglio arrivare completamente preparata?
Pensavo bastasse un recuperone in toto delle vecchie stagioni, la visione fresca fresca di Fire Walk With Me, ma poi la Bolla del Bollalmanacco mi ha informato della presenza di Missing Pieces, di scene tagliate, eliminate, del film e della serie, rimontate dallo stesso David Lynch e fatte uscire giusto un paio di anni fa nel cofanetto evento della serie.
E mi sono detta: guardale.
Il tempo, così, l'ho trovato.

4 giugno 2017

La Domenica Scrivo - Luna

Se la luna influenza le maree, con le sue fasi le sa far alzare o abbassare, tra flusso e riflusso, perchè non poter credere che influenzi anche noi, esseri umani, composti al 90% d'acqua?
La citazione, di quelle colte, è in realtà parafrasata da Dawson's Creek, dall'episodio in cui quella problematica di Joey credeva davvero nel potere della Luna, nel suo saperci influenzare, e finiva infatti per provare un'attrazione fatale per il buon Jack.
La citazione, non arriva solo dopo due giorni in cui Katie Holmes ha banchettato da queste parti, ma arriva per come la Luna, il cielo, influenzano anche me.

3 giugno 2017

All We Had

E' già Ieri -2016-

Una famiglia disfunzionale, l'alcolismo, la crisi finanziaria, lo stupro, i problemi adolescenziali, la questione transgender.
Tutti temi pesanti, tutti temi trattati in All We Had, esordio alla regia di Katie Holmes.
Sì, proprio lei, la Joey di Dawson, la ex di Tom.
No, non scappate, perchè quello che a prima vista sembra un polpettone, sembra il riscatto impegnato di un'attrice che vuole farsi valere dopo l'ondata di gossip che l'ha colpita affondando la sua carriera, ha del potenziale.
Certo, perde la battaglia contro piccoli e grandi capolavori del genere come Mommy, ma qualcosa di buono, di valevole, c'è.

2 giugno 2017

Mania Days - Touched with Fire

E' già Ieri -2015-

Lui è Marco, ma si fa chiamare Luna.
È un poeta rapper, che la luna la osserva, la studia, ne viene influenzato.
La sua casa, è un accumulo di libri, le sue notti, sono insonni, passate a viaggiare con la mente e a tappezzare la città di volantini.
Lei è Carla, e parla del sole.
È una poetessa, brillante studentessa, con una pubblicazione in curriculum, ma un passato che non sa ricordare, un carattere che non sa di aver avuto.
Entrambi, infatti, sono bipolari.

1 giugno 2017

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 1° Giugno

Il caldo avanza, il ponte porta alle prime uscite al mare.
Il cinema ci prova a rifarsi con ben due uscite di punta, decisamente estive e leggere. Ma non è la leggerezza richiesta, e le uniche altre alternative non propriamente da multisala si dividono tra l'Italia adolescienziale e l'America da commedia romantica. Dalla Francia, invece, fin troppa serietà.

Wonder Woman
C'era bisogno di un altro film supereroistico? Sì, per rimpinguare le casse e per dare un tocco rosa al genere.
Io, come sempre, lascio posto ai fan.
Trailer
Baywatch
C'era bisogno di un film tratto dalla serie TV scult anni '90? A quanto pare sì, e non si è badato a bellezza vista la presenza di Dwayne Johnson, Zac Efron, Priyanka Chopra, Alexandra Daddario e Kelly Rohrbach.
Anche in questo caso, con l'alone di trash che circonda il progetto, lascio posto ai fan.
Trailer
Tavolo n.19
Quello di cui si ha bisogno, tra caldo e sole, è leggerezza, e così arriva la commedia americana più leggera, che gioca con matrimoni, ex, e gli invitati esclusi.
Cast -Anna Kendrick, Lisa Kudrow, Craig Robinson- che garantisce risate
Trailer



I figli della notte
Ennesimo film a target adolescenziale italiano, e di adolescenti di buona famiglia parla, raccontando le fughe notturne di un gruppo di giovani dal collegio in cui studiano.
Qualcosa di buono potrebbe esserci.
Trailer

Una Vita
Il vero titolo del film tratto dal romanzo di Maupassant dovrebbe essere Una vita di merda, scusate il francesismo.
Per saperne di più, leggete quello che ne scrissi a Venezia QUI

Quello che so di lei
Un'ostetrica in crisi incontra l'ex amante del padre, che richiede il suo aiuto.
Dramma con tocchi di leggerezza made in France, che nonostante Catherine Deneuve, è troppo radical-chic per la stagione.
Trailer

Nocedicco - Il piccolo drago
Ennesimo film di animazione di serie B per genitori e bimbi disperati. Questa volta, in arrivo dalla Germania.
Trailer
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...